Voglia di regime comunista? Beppe Grillo getta la maschera: “Dittature funzionano più di democrazie”


(Adnkronos) – “Sento che in Parlamento si parla solo di nomine, queste cose qui non le concepisco. Non è più destra o sinistra, ma andare avanti. Abbiamo tutti la possibilità di fare uno scatto in avanti meraviglioso sull’energia, sui flussi migratori…”. Così Beppe Grillo, garante del M5S, in collegamento con la conferenza stampa al Senato sulla presentazione del decreto Mise. “È paradossale che funzionino più le dittature delle democrazie. Siamo bloccati su stronzate gigantesche”, insiste il cofondatore dei 5 Stelle.

“Fate capire a questa sinistra che vuole essere progressista che ci sono le idee, che vanno perseguite. Dobbiamo dare una impostazione di che tipo di Paese vogliamo. Voi avete fatto un grande lavoro”, dice ancora.

“C’è in ballo il destino di questo Paese, ci ho messo una parte della mia vita. Tengo alla situazione” dell’Italia, “la sinistra ha poche idee, la destra non ne ha. Noi ne abbiamo qualcuna… Mettiamo insieme le forze”, afferma ancora.

“Dovremmo ragionare su un reddito universale incondizionato, non legato al ricatto del lavoro”. Con reddito e istruzione “usciamo dall’impasse degli ultimi 20 anni”, sostiene.

Leggi la notizia su Adnkronos

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter