Vittoria dei residenti di Casal Bruciato: dopo le barricate il Comune revoca l’assegnazione della casa ai rom


Dopo le barricate e il blitz di Noemi col figlio il Comune cede alla protesta e revoca l’assegnazione ai nomadi.

“A quei rom non potevamo dargliela vinta, non potevamo dargli questa casa. Dobbiamo farci giustizia da soli e la gente sta dalla parte nostra, è una battaglia che non possiamo perdere”. Quando il compagno di Noemi, la ventenne che con il figlio di 6 mesi ha occupato la casa assegnata ai rom parla, non sa ancora che il Campidoglio ha ceduto alla piazza e che, alla famiglia rom assegnataria di una casa popolare, fuggita dopo…

Continua a leggere su Il Tempo

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter