Violenza a Roma, egiziano accoltella un commerciante e lo rapina dell’incasso della giornata



Da Roma Today – E’riuscito a parare un fendente alla tempia ma non ha evitato che la coltellata lo ferisse alla mano. Poi è stato rapinato dell’incasso della giornata. Ad essere preso di mira un commerciante, titolare di una frutteria a Roma Nord. A colpirlo con un coltello un 24enne egiziano, dopo aver atteso che il negoziante uscisse dalla casa del fratello nella zona di Villa Gordiani. Era lo scorso 2 maggio. A distanza di quasi cinque mesi i poliziotti hanno identificato il malvivente, arrestato con l’accusa di rapina aggravata.

I fatti dopo che la vittima, un cittadino egiziano, dopo aver chiuso la sua attività commerciale sulla via Cassia, con l’incasso della giornata nel borsello, ha accompagnato in auto il fratello a casa nella zona del Prenestino.

Dopo essere salito in casa del parente in via Cherso, il negoziante è sceso in strada ma, una volta uscito dal portone, è stato avvicinato da un connazionale che, minacciandolo con un coltello, gli ha strappato il borsello di dosso. La vittima ha recuperato il maltolto ma è stato colpito alle mani con un fendente e, mollata la presa, ha lasciato che il 24enne andasse via con il bottino, 850 euro circa.

Dopo approfondite indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Roma, i poliziotti del V distretto Prenestino hanno rintracciato l’indagato e gli hanno notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare di custodia nel carcere di Regina Coeli.

Leggi la notizia su Roma Today