Verona, ragazzo di 34 anni muore nel sonno: di recente si era vaccinato contro il Covid, chiesta l’autopsia





Da La Gazzetta Di Mantova – MANTOVA. È morto nel sonno, a 34 anni, con il suo bagaglio di passioni, desideri e progetti ancora da realizzare. A trovare Andrea Bozzola è stata la fidanzata, nell’appartamento di Verona dove lui viveva da cinque anni.

Una fine improvvisa e crudelmente definitiva a soffocare una vita ancora tutta in divenire. Una fine che ha frastornato di dolore gli affetti di Andrea, nato e cresciuto a Mantova, nella frazione di Castelletto Borgo.

Muore nel sonno, si era vaccinato di recente

A stabilire cos’abbia fermato il cuore di Andrea sarà l’autopsia, per escludere anche un eventuale collegamento con il vaccino anti-Covid che gli era stato somministrato di recente. Diplomato all’istituto professionale Vinci, Andrea lavorava come idraulico all’Aermec di Bevilacqua (Verona), un colosso nel settore della climatizzazione. Il lavoro, l’amore, una cerchia vivace di amici, la tinta verde dei suoi 34 anni: la morte ha interrotto un presente solido e un futuro carico di promesse.

Leggi la notizia su La Gazzetta di Mantova