Vaccini, dati choc dell’Alfa: 16 reazioni avverse gravi su 100mila dosi. Dai 12 ai 19 anni 27 reazioni su 100mila dosi


Da SputnikNews – Complessivamente l’Agenzia italiana del farmaco ha ricevuto 84.322 segnalazioni di effetti collaterali a seguito della somministrazione dei vaccini anti-Covid, tuttavia l’87,1% riguarda eventi non gravi. L’Aifa ha pubblicato il settimo rapporto sulla sorveglianza dei vaccini anti Covid-19.

I dati statistici sono aggiornati al 26 luglio scorso e riguardano gli effetti collaterali a seguito dello svolgimento della campagna vaccinale contro il coronavirus, in cui vengono usati 4 vaccini: 2 con l’innovativa tecnologia mRna – Moderna e Pfizer – 2 con vettore virale – AstraZeneca e Janssen (Johnson & Johnson). Su 65.926.591 dosi somministrate, sono arrivate 84.322 segnalazioni, ovvero 128 ogni 100.000 inoculazioni di vaccino.

Tuttavia la maggioranza, quantificata nell’87,1% riguarda reazioni avverse lievi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari. D’altra parte le reazioni avverse gravi rappresentano il 12,8% del totale, ovvero 16 casi ogni 100mila dosi somministrate. Analizzando nel dettaglio le segnalazioni avverse, l’Aifa rileva che 8 volte su 10 sono sopraggiunte nelle 48 ore successive all’inoculazione del vaccino. Da notare che quasi il 70% di esse riguarda il vaccino a mRna Pfizer, mentre il discusso siero anti-Covid AstraZeneca ha “solo” il 25% delle segnalazioni.

Nel rapporto si rileva inoltre una differenza tra i vaccini a mRna e a vettore virale: i primi provocano maggiormente effetti collaterali dopo la seconda dose, mentre gli altri dopo la prima somministrazione. Nella fascia dei teenager tra i 12 e 19 anni sono arrivate 530 segnalazioni di eventi avversi a fronte di 1.986.221 dosi somministrate, ovvero 27 casi ogni 100mila dosi somministrate. In base ai dati odierni, in Italia durante la campagna vaccinale 69.859.852 dosi di vaccino sono state somministrate e 33.316.524 persone (61,69% della popolazione over 12) ha completato la vaccinazione.

Leggi la notizia su SputnikNews