Usa, arrestato l’ufficiale che denunciò la responsabilità di Biden e vertici nel disastro afgano


Di Il marine americano dimesso dal comando dopo aver criticato la guida dei vertici  militari nella gestione del ritiro delle truppe statunitensi dall’Afghanistan sarebbe in cella.

Tutto ciò che nostro figlio ha fatto è stato fare le domande che tutti si stavano ponendo, ma erano troppo spaventati per parlare ad alta voce“, ha detto a Task & Purpose il padre del tenente colonnello Stuart Scheller, Stuart Scheller Sr.. “Chiedeva responsabilità. In effetti, penso che abbia persino chiesto scusa per aver commesso errori, ma non hanno potuto farlo, il che è strabiliante“.

Scheller aveva pubblicato per la prima volta un video sul suo account Facebook personale il 26 agosto in cui criticava il ritiro dell’Afghanistan, che ha suscitato reazioni contrastanti. Difendendo quel video, ha pubblicato un’ulteriore clip dicendo che stava chiedendo “la chiamata in responsabilità dei miei leader più alti” per “gli ovvi errori che sono stati commessi“.

Non sto dicendo che possiamo cancellare ciò che è stato fatto. Tutto quello che ho chiesto era la responsabilità, per le persone di commentare ciò che ho detto e dire: “Sì, sono stati commessi errori””, ha detto Scheller all’epoca, annunciando che si stava dimettendo dal suo incarico come tenente colonnelo.

Il video iniziale di Scheller è stato pubblicato lo stesso giorno in cui 13 soldati statunitensi e più di 100 afgani sono stati uccisi in un attacco fuori dall’aeroporto internazionale di Kabul. Il gruppo terroristico ISIS-K, affiliato all’ISIS, ha rivendicato l’attentato.

Hanno emesso un ordine di silenziarlo e gli hanno chiesto di non parlare“, ha detto il padre.

Lo ha fatto, e lo hanno incarcerato. Non sanno cosa fare con lui“.

Un portavoce del Marine Corps Training and Education Command ha dichiarato in una dichiarazione che Scheller è “attualmente in custodia cautelare” in attesa di un’udienza preliminare.

L’ora, la data e il luogo del procedimento non sono stati determinati. Il tenente colonnello Scheller avrà tutto il giusto processo”, ha continuato la dichiarazione.

Un comando rigido ed incapace, nella storia, non è mai stato in grado di accettare critiche. Però poi è stato spazzato via dagli eventi.

Leggi la notizia su Scenari Economici