Torre Maura, i residenti non mollano: “Vogliamo i terremotati, non i rom”. Salvini: “Basta scaricare sulle periferie”


Matteo Salvini interviene sul caos-rom di Roma. “No ad ogni forma di violenza”, dice, “no allo scaricare su periferie ogni problema. Ribadisco obiettivo per cui sto lavorando: ZERO campi Rom entro fine del mio mandato. Chi si integra è benvenuto, chi preferisce rubare verrà mandato altrove”. Il vicepremier e ministro degli interni ha commentato la vicenda della zona di Torre Maura a Roma. Qui circa 200 abitanti del quartiere, supportati anche da militanti di Casapound,  sono scesi in strada per protestare contro il trasferimento di alcuni rom in un centro di accoglienza di proprietà del Comune in via dei Codirossoni. Sono stati dati alle fiamme un cassonetto e un’auto. Nel corso dei tafferugli sono stati calpestati e distrutti  i panini destinati ai rom: “Devono morire di fame”, hanno urlato alcuni. “Dateci i terremotati, gli zingari non li vogliamo”.

leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter