Terracina, anziano di 74 anni muore 24 ore dopo il vaccino Pfizer: autopsia dopo la denuncia dei familiari


Di Saverio Forte – Sarà la dottoressa Maria Cristina Setacci ad eseguire nella giornata di martedì l’autopsia sul cadavere del 74enne di Borgo Hermada che ha cessato di vivere domenica mattina presso la sua abitazione a Terracina a 24 ore dalla inoculazione della seconda dose del vaccino effettuata presso l’ospedale San Giovanni Di Dio” di Fondi. 

A disporre l’esame autoptico sul corpo dell’anziano presso l’obitorio del cimitero di Terracina è stato il sostituto procuratore Valerio De Luca, il magistrato che ha raccolto una prima informativa dei Carabinieri della locale Compagnia a poche ore dalla presentazione di una denuncia contro ignoti da parte dei familiari della vittima. Purtroppo si sono rivelati vani i tentativi per rianimare l’uomo dopo aver subito un arresto cardiocircolatorio mentre si stava preparando per partecipare alla cresima dei nipotini

L’esame autoptico disposto dalla Procura ha ora un obiettivo: individuare la sussistenza di elementi clinici per stabilire un’eventuale connessione fra l’inoculazione del secondo vaccino Pfizer e la morte del 74enne che – a dire dei familiari, ancora increduli per quanto avvenuto – non soffriva di particolari patologie non aveva accusato effetti collaterali dopo la somministrazione della prima dose del vaccino anti Covid.

Leggi la notizia su Temporeale.info