Sondaggio di Antonio Noto: “Gli italiani sono schifati e vogliono andare subito alle urne. No al patto M5S-PD”




Gli italiani sono “schifati” e vogliono il voto anticipato, subito. Antonio Notosnocciola gli ultimi sondaggi a disposizione, precedenti alla crisi di Ferragosto, e sul Quotidiano Nazionale li interpreta sulla base di quanto sta accadendo. “Dopo le Europee, il 37% degli italiani era favorevole alle elezioni, a fine luglio la percentuale è salita al 55%. Oggi stimo che sia più alta”. La rottura tra Lega e M5s potrebbe avere ripercussioni su entrambi i partiti: “Gli scontri interni alla maggioranza di giugno-luglio hanno minato la credibilità dell’esecutivo”. Impossibile, dunque, andare avanti così anche se i dati certi sull’effetto per Matteo Salvini e Luigi Di Maio si potranno avere solo a settembre, anche alla luce del voto di sfiducia del 20 agosto.

Su una cosa però Noto si sbilancia di già: ci sarà il rigetto per un accordicchio tra dem e grillini. “Non credo che gli italiani abbiano fiducia in un patto tra due partiti così diversi – spiega ancora il sondaggista al Quotidiano nazionale -. Stando a quanto risultava dalle analisi di luglio, gli elettori dem e grillini non erano favorevoli a questa nuovo asse. Il timore, diffuso, è che si ripropongano gli stessi schemi dell’alleanza giallo-verde, tra insulti e litigi. Gli italiani concepirebbero di più un’alleanza tra partiti meno distanti: o di centrodestra o di centrosinistra“.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter- ©RASSEGNEITALIA