Senza Salvini al governo torna pure la Diciotti: Lamorgese dà l’ok allo sbarco di 68 clandestini a Pozzallo


Dopo un anno, dopo che Matteo Salvini non è più ministro dell’Interno, la nave Diciotti della Guardia costriera ha ricominciato a svolgere la sua attività “Sar”, Search and Rescue, nel Mediterraneo. Così questa mattina 22 ottobre, dopo l’assegnazione del “Porto sicuro” da parte del Viminale, è sbarcata a Pozzallo con i 68 migranti che domenica erano stati recuperati al largo della Libia. In mattinata gli immigrati verranno poi assegnati all’hotspot per le operazioni di identificazione.

In mare in questo momento resta una nave della ong Sos Mediterranean che ha chiesto alle autorità di designare un porto sicuro per sbarcare dalla Ocean Viking con 104 migranti a bordo recuperati anch’essi venerdì al largo della Libia. La Ocean Viking, che in questo momento si trova in acque internazionali al largo di Malta, ha chiesto ai centri di coordinamento per il salvataggio marittimo italiano e maltese un porto sicuro e spera in “un rapido sbarco”.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter