“Sei una pu***a, ti sc**o”: magrebino aggredisce una cliente del supermercato che non lo lascia rubare


Di Cristina Gauri – Ventimiglia, 13 gen – “Sei una p…, ti scopo”. Così è stata apostrofata la cliente di un Carrefour di Ventimiglia, provincia di Imperia. Autore del gesto un marocchino di 42 anni che ha aggredito con spintoni e frasi sessiste la sua vittima. Il motivo? Lo straniero era stato sorpreso pochi istanti prima a frugare nella borsa di una cassiera e la donna aveva dato l’allarme, chiamando il 112. L’ennesimo episodio di fallita integrazione, uno dei tanti che sempre più spesso popolano le cronache cittadine delle località al confine con la Francia. Lo riporta Il Giornale.

L’episodio è accaduto intorno a mezzanotte, quando la dipendente del supermercato, durante una pausa, si era diretta verso l’area del personale con l’intenzione di prendere un oggetto dalla propria borsa. Arrivata sulla soglia della zona dipendenti, la sorpresa: un magrebino stava frugando indisturbato tra i suoi effetti personali. Repentina la reazione della donna, che si è messa a gridare a gran voce per mettere in fuga l’immigrato. Lo straniero si è allora precipitato verso l’uscita, attraversando velocemente le corsie dell’esercizio commerciale, per poi scontrarsi, all’altezza delle casse, con una cliente del supermercato. 

E qui scatta l’aggressione: prima spintoni, poi frasi sessiste e urla minacciose alla donna. Fino all’arrivo dei militari dell’Arma, che dopo una breve colluttazione sono riusciti a bloccare il magrebino e a portarlo in caserma. In seguito alla perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di un taglierino di venti centimetri. Lo straniero è stato infine segnalato all’autorità giudiziaria con le accuse di tentato furto e porto ingiustificato di arma da taglio.

Di Cristina Gauri

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale