Sea Eye recupera 64 migranti, Salvini: “Bandiera tedesca, Ong tedesca, armatore tedesco. Vada ad Amburgo”




«Siamo un’istituzione degna di rispetto e, in caso di violazione della sovranità del nostro Paese, risponderemo conformemente al diritto internazionale»: lo ha detto il portavoce della Marina libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasem, spiegando la decisione delle autorità di Tripoli di dare indicazione alle Ong di non entrare nelle acque territoriali libiche per soccorrere i migranti.

Salvini: vada ad Amburgo. «Nave battente bandiera tedesca, Ong tedesca, armatore tedesco e capitano di Amburgo. È intervenuta in acque libiche e chiede un porto sicuro. Bene, vada ad Amburgo». Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini, in riferimento alla nave Alan Kurdi della ong Sea Eye che oggi ha soccorso 64 migranti davanti alle coste libiche.

«Siamo un’istituzione degna di rispetto e, in caso di violazione della sovranità del nostro Paese, risponderemo conformemente al diritto internazionale»: lo ha detto il portavoce della Marina libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasem, spiegando la decisione delle autorità di Tripoli di dare indicazione alle Ong di non entrare nelle acque territoriali libiche per soccorrere i migranti.

Leggi la notizia su Il Mattino

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter