Schiaffo del governo alle vittime di mafia, Bonafede annuncia: “A casa 498 detenuti in regime di 41 bis”


(Askanews) 14 mag. – Sono 498 i detenuti in regime di 41 bis o in alta sicurezza “non più ristretti negli istituti penitenziari”. Di questi sono 4 quelli che erano sottoposti al regime del carcere duro. Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, citando idati aggiornati, nel corso della audizione in Commissione Giustizia alla Camera dei deputati.

Secondo i dati forniti da Bonafede, al 14 maggio 2020 sono 110 i detenuti positivi al Covid-19 (20 contagiati in meno rispetto ai dati dei primi di maggio) e 204 il numero delle persone che lavorano negli istituti penitenziari tra i casi accertati come positivi. Tra questi 28 sono del personale sanitario, 6 di quello amministrativo e 170 operatori della Polizia penitenziaria.

Leggi la notizia su Askanews