Scandalo cooperative, Soumahoro si autosospende dal gruppo alla Camera, ma non dallo stipendio



Da Il Tempo – Aboubakar Soumahoro si autosospende dal gruppo Alleanza Verdi-Sinistra. Al termine di un incontro il deputato comunica la decisione ma si dichiara estraneo alle vicende emerse in questi giorni sulle coop gestite da moglie e suocera. “Aboubakar Soumahoro ci ha comunicato la decisione di autosospendersi dal gruppo parlamentare di Alleanza Verdi Sinistra”.

Ad annunciarlo in una nota il deputato Angelo Bonelli co-portavoce Europa Verde, il deputato Nicola Fratoianni segretario Sinistra Italiana e Luana Zanella presidente gruppo parlamentare AVS dopo aver incontrato il parlamentare finito al centro delle polemiche dopo l’indagine sulle coop di accoglienza migranti che hanno travolto la famiglia.

“Abbiamo incontrato Aboubakar Soumahoro – spiegano i parlamentari – per discutere ed approfondire le vicende che da giorni sono al centro della cronaca. Lo abbiamo trovato sereno e determinato. Aboubakar Soumahoro ci ha esposto il suo punto di vista e ha annunciato l’intenzione di rispondere punto su punto e nel merito alle contestazioni giornalistiche ribadendo la sua assoluta estraneità alle vicende”.

E ancora: “Rispettiamo questa scelta di autosospendersi che seppur non dovuta, mostra il massimo rispetto che Aboubakar Soumahoro ha delle istituzioni e del valore dell’impegno politico per promuovere le ragioni delle battaglie in difesa degli ultimi che abbiamo sempre condiviso con Aboubakar. Siamo fiduciosi – concludono – considerato quanto riferitoci, che la vicenda possa essere chiarita in tempi rapidi e senza alcuna ombra”.

Leggi la notizia su Il Tempo