Salvini attacca Draghi: “Il Green Pass per lavorare c’è solo in Italia. Vogliamo lasciare a casa migliaia di persone?” (Video)


Da Libero Quotidiano – È un attacco diretto a Mario Draghi. Parlando di Green pass, il leader della Lega Matteo Salvini tuona: “Dobbiamo aiutare tutti i lavoratori, allunghiamo la durata dei tamponi, estendiamo i rapidi. Non possiamo lasciare a casa migliaia di persone. L’Italia è l’unico Paese che impone il pass per andare a lavorare”, sottolinea il segretario del Carroccio da Vimercate.

Concetto che ribadisce a 24 Mattino su Radio 24. “Stiamo lavorando per evitare problemi, il nostro obiettivo è aiutare i 3 milioni di lavoratori che non ce l’hanno e rischiano di rimanere senza stipendio. Non mi sembra il modo migliore per aiutare le persone. Il tampone gratis è meglio di niente. Siccome è un obbligo imposto dallo Stato, giusto che lo Stato gli vada incontro“.

Anche perché, ragiona Salvini, “non c’è l’obbligo vaccinale, io mi sono vaccinato ma ci sono milioni che hanno fatto una scelta diversa. Che facciamo, li lasciamo a casa? Io sono per la libertà di scelta. Se si esasperano i toni si creano i problemi, quindi discutiamo e aiutiamoli a vivere una vita regolare”. E ancora: “La piazza di domani (16 ottobre, ndr) sarà di parte.

Ora bisogna parlare a tutti, contro gli estremisti, senza andare alla guerra”, dice riferendosi alla manifestazione in programma a Piazza San Giovanni a Roma, convocata dai sindacati. Infine, interrogato sulla misura grillina contro la povertà Salvini annuncia: “Non daremo l’ok al rifinanziamento del reddito di cittadinanza, s’è rivelato un sostegno al lavoro nero”. Mentre “sul taglio delle tasse stiamo lavorando bene con grandi risultati”.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano