Salgono a 20 le aziende europee che pagheranno il gas come Putin comanda: e il rublo vola nonostante le sanzioni





Da Scenari Economici – Bloomberg riferisce che fonti vicine a Gazprombank affrmano che venti società europee hanno aperto conti con la banca russa di proprietà privata per scambiare euro con rubli per l’acquisto di natgas. Altre 14 aziende richiedono documenti per facilitare le transazioni in rubli. Alla fine la Commissione europea è un gattino che ruggisce….

Gli acquirenti di gas europei hanno tranquillamente pagato le forniture in rubli e l’elenco continua a crescere, nonostante violi le sanzioni di Bruxelles. “Con il nuovo meccanismo, i clienti devono aprire due conti: uno in valuta estera e uno in rubli in Gazprombank”,  secondo le fonti, quindi, tecnicamente, il pagamento non è in Rubli, ma lo è dopo uno swap in valuta russa alla scadenza.


La scorsa settimana, l’ex partner di Goldman e capo della BCE – il primo ministro italiano Mario Draghi – ha confermato che le aziende potranno pagare il natgas in rubli senza infrangere le sanzioni dell’UE.

“La maggior parte degli importatori di gas ha già aperto un conto in rubli con Gazprom”, ha detto Draghi durante una recente conferenza stampa. Ha aggiunto che le società tedesche stavano già pagando rubli per il gas naturale poiché entrambi i paesi sono i principali importatori di combustibili fossili russi.

Il 27 aprile, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha specificamente avvertito le aziende di non cedere alle richieste della Russia di pagare il gas in rubli: “le aziende con tali contratti non dovrebbero aderire alle richieste russe”, ha affermato von der Leyen. “Questa sarebbe una violazione delle sanzioni, quindi un rischio elevato per le aziende”.

Dovrebbe essere evidente che sempre più aziende europee vanno contro le sanzioni di Bruxelles. Le dure parole del blocco contro Putin non sono altro che sciocchezze, che poi sono state rimangiate dalla commissione.

Putin costringendo  a essere pagati in rubli, oltre ad ottenrre un controllo dei flussi di capitali , ha trasformato il rublo nella valuta più performante del mondo quest’anno. Ora è in rialzo di oltre l’11% rispetto al dollaro USA dall’inizio dell’anno, superando persino l’aumento del 9% del Real per diventare il vincitore fra le 31 valute principali seguite da Bloomberg.

Gazprom si attrnde che altri clienti inizino a pagare in Rubli. Non saranno sicuramente le sanzioni a portare alla sconfitta di Putin.

Leggi la notizia su Scenari Economici