Roma, nigeriano reagisce al taser e accoltella un poliziotto: i colleghi lo sparano alle gambe per fermarlo


ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Da Roma Today – Momenti di paura a Roma, in zona Appio Claudio, dove nella serata di sabato 6 agosto, la polizia ha sparato per fermare un uomo che aveva accoltellato un poliziotto. I fatti si sono consumati in viale Anicio Gallo, all’altezza del civico 198, intorno alle 21. A dare l’allarme alcuni residenti. Sono stati proprio loro a chiamare il numero unico per le emergenze.

Cosa è succeso in viale Anicio Gallo

Secondo quanto ricostruito, i primi ad arrivare in viale Anicio Gallo sono stati i sanitari del 118 che stavano cercando di sedare una persona, un nigeriano di circa 22 anni, che stava dando in escandescenza. I medici, non riuscendo ad intervenire, hanno chiesto aiuto alla polizia. A quel punto la situazione si sarebbe fatta tesa. Gli uomini delle forze dell’ordine si sarebbero avvicinati al ragazzo e, una volta arrivati alla giusta distanza, hanno utilizzato il taser.

Gli spari della polizia

Il nigeriano, però, invece di placarsi ha reagito. Stando a quanto emerso, avrebbe infatti estratto un coltello colpendo un poliziotto che, a sua volta, con l’arma in dotazione avrebbe sparato almeno due colpi di pistola ferendo l’uomo alle gambe. Proiettili che avrebbero preso di striscio l’esagitato, senza però fermarlo del tutto.

Nonostante ferito, infatti, il nigeriano avrebbe continuato ad aggredire gli agenti e a questo punto un altro poliziotto avrebbe sparato quindi altri colpi di pistola che hanno permesso di bloccarlo definitivamente.

Il 22enne è stato trasportato al policlinico Casilino in codice rosso. Non sarebbe in pericolo di vita. L’agente di polizia accoltellato anche non sarebbe in gravi condizioni e se la caverà con qualche giorno di prognosi. Ferito anche un altro poliziotto. Sul caso, intanto, sono in corso le indagini per ricostruire al meglio quanto accaduto.

Leggi la notizia su Roma Today