Ravenna, giovane di 21 anni non si lascia stuprare: cittadino albanese la massacra di botte nel parcheggio


 – Ha cercato di abusare sessualmente di una 21enne incontrata in un locale notturno di Ravenna, per questa ragione un cittadino straniero di origini albanesi è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale ed ora si trova in attesa di giudizio. Deciso ad ottenere ciò che voleva, il pericoloso soggetto non ha esitato ad aggredire fisicamente la giovane, tempestandola di colpi.

L’increscioso episodio, secondo quanto riferito dalla stampa locale che ha riportato la notizia, si è verificato durante lo scorso fine settimana, per la precisione nella notte fra sabato 8 e domenica 9 febbraio. Notata la ragazza all’interno di una delle discoteche del litorale ravennate, il 24enne le si è avvicinato tentando subito un approccio.

La giovane non ha tuttavia gradito le insistenti attenzioni dello straniero e, dopo averlo respinto, ha cercato di allontanarsi da lui. Tutto inutile, dato che il soggetto non aveva alcuna attenzione di accettare un rifiuto. Il suo corteggiamento si è così fatto ancor più pressante. Inseguita dallo straniero, la vittima è stata infatti ripetutamente baciata e palpeggiata contro la propria volontà.

La situazione, stando a quanto riferito dagli inquirenti, è successivamente degenerata intorno alle 3 del mattino, quando la giovane ha raggiunto i parcheggi del locale, intenzionata ad andarsene. L’albanese, infatti, le è corso dietro e l’ha immobilizzata, riprendendo a palpeggiarla. In preda al terrore, la ragazza ha comunque trovato la forza di opporre resistenza e per questa ragione è stata barbaramente aggredita dal suo aguzzino, che l’ha riempita di botte per piegarla al proprio volere.

Le urla disperate della 21enne hanno messo in allarme gli altri avventori del locale, che hanno allertato la security e successivamente le forze dell’ordine. Accorsi per primi in difesa della giovane, gli addetti alla sicurezza della discoteca hanno immediatamente immobilizzato lo straniero, che è stato quindi bloccato in attesa dell’arrivo delle autorità locali.

Giunti sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione, i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Ravenna hanno ascoltato il racconto della vittima e dei testimoni, provvedendo poi ad ammanettare il 24enne ed a condurlo in caserma per le pratiche di identificazione ed incriminazione. Residente nel ravennate, l’albanese è stato dichiarato in arresto con l’accusa di violenza sessuale ed ora si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ancora sotto choc la 21enne, che è stata subito soccorsa. In seguito all’aggressione subita, ha riportato diversi lividi e ferite.

Leggi la notizia su Il Giornale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter