Ravenna, bimbo si sente male e finisce in arresto cardiaco: salvato dalla sorellina con una videochiamata al 118


Da Today – “Mio fratello non respira, non si muove”. Inizia così una chiamata raccolta da un operatore del 118 di Romagna Soccorso. All’altro capo della cornetta una ragazzina preoccupatissima per il fratellino in piena crisi epilettica. Solo la preparazione dell’operatore del call center emergenze è riuscito ad evitare il peggio perché il piccolo era già in arresto cardiaco.

Il soccorritore ha infatti avviato una videochiamata con la bambina riuscendo a spiegare precisamente alla piccola come effettuare una manovra di soccorso. Istruzioni che la piccola ha tradotto ai genitori – di origine straniera – che sono riusciti a rianimare il figlio. Se avessero atteso l’arrivo dei mezzi di soccorso, dato la gravità della crisi, probabilmente l’esito sarebbe stato diverso. Il piccolo paziente è stato poi ricoverato in ospedale a Ravenna e dimesso dopo un ricovero di sei giorni senza aver riportato alcuna conseguenza.

La videochiamata con il 118

Da maggio 2020 è stata introdotta una piattaforma di video-streaming che consente all’operatore di Centrale Operativa di vedere la scena del soccorso, per valutare in modo più appropriato le condizioni e lo scenario, arricchendo le informazioni verbali con i contenuti visivi.

Leggi la notizia su Today