Prof. decapitato, la dottoressa De Mari: “Due civiltà opposte non possono convivere nello stesso posto” (video)


Il professore decapitato a Parigi da un islamico ceceno, Abdoullakh Abuyezidvich Anzorov, mette in luce lo scontro di civiltà che sta esplodendo in Francia e in Europa, tra l’Occidente, culla della civiltà, della democrazia e della libertà con tutti i suoi limiti e problemi, e l’Islam, la religione della violenza e del terrore, oscurantista, incivile e antidemocratica. La sinistra, la governance mondiale e la Chiesa allo sbando non vedono o fanno finta di non vedere il problema, che non è sfuggito alla dottoressa e scrittrice Silvana De Mari.