Prima compie atti di autoerotismo sul bus, poi tenta di accoltellare i poliziotti: arrestato straniero a Roma




 – Aggredisce due poliziotti con un coltello dopo un fermo per atti osceni in luogo pubblico. Così un ecuadoregno, E.Q.J.A. (le iniziali del nome), di anni 23, ha assaltato alcuni agenti che lo avevano intercettato mentre praticava atti osceni sull’autobus. Era comodamente seduto all’interno del pullman in piazza del Cinquento, nel cuore storico di Roma, tra via Giolitti, largo di villa Peretti e via Marsala, difronte alla stazione di Roma Termini.

E si palpava le parti intime in solitaria. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, l’episodio si sarebbe consumato pressapoco alle ore 22, nella serata di venerdì 8 novembre. Una pattuglia della polizia, già presente in loco per una attività di contrasto e prevezione al crimine nell’area circostante la stazione ferroviaria, è intervenuta al fine di fermare l’ecuadoregno.

Alla vista degli degli agenti, lo straniero, colto in flagrante, ha dato subito in escandescenze. Senza ponderare minimante le circostanze, ha estratto dalla tasca dei pantaloni un coltello e lo ha puntato contro i poliziotti. Di tutta risposta, gli operatori della pattuglia sono riusciti a disarmarlo rapidamente evitando il peggio. A quel punto, l’ecuadoregno ha cominciato a dimenerarsi aggredendo a mani nude gli uomini della polizia procurando loro delle lesioni di lieve entità. Ma non è riuscito a spuntarla. Per lui, infatti, sono scattate le manette nel giro di pochi minuti.

Dopo essere stato tratto in arresto, una volante lo ha condotto presso la vicina Questura per esplicare tutte le formalità di rito. Dagli accertamenti è emerso che si trattasse di uno straniero, di origini ecuadoriane, classe ’96, con precedenti penali a carico maturati appena qualche mese prima per circostanze analoghe. Circa l’episodio occorso ieri, lo straniero è stato denunciato per resistenza, aggressione e lesioni a pubblico ufficiale nonché per il compimento di atti osceni in luogo pubblico. Agli agenti rimasti feriti nella colluttazione, invece, sono stati refertati 2 giorni di prognosi per alcune contusioni sul corpo.

Leggi la notizia su Il Giornale

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter