“Prendere per il collo chi non vuole vaccinarsi”: quando Annunziata istigava alla violenza (a spese nostre) – (Video)

Da Il Primato Nazionale – Roma, 25 mag – “Io penso che lo Stato prima o poi dovrà prendere per il collo alcune persone per farle vaccinare“. Così Lucia Annunziata, durante una puntata del suo Mezz’ora in più, del dicembre 2020, invocava il duro intervento nei confronti dei cittadini italiani restii a farsi il vaccino anti Covid.

La conduttrice, che si è appena dimessa dalla Rai, dopo quasi trent’anni di presenza televisiva, si stava allora rivolgendo ad Agostino Miozzo del Comitato tecnico scientifico.

Lucia Annunziata e quel “prendere per il collo chi non vuole vaccinarsi”

Il video con la Annunziata che pronunciava quelle infelici parole, divenne subito virale.

Al tempo oltretutto il vaccino contro il coronavirus non era ancora obbligatorio per tutti, ma lei già metteva le mani avanti, provando addirittura a suggerire metodi ben poco carini: “Prendere per il collo le persone”. E dire che Miozzo le risposte con queste parole: “Se dovesse esserci l’obbligo, potrebbe esserci per categorie ad alto rischio come i sanitari. Per gli altri, come un semplice pensionato, vale più il convincimento che l’obbligo”.

Sappiamo poi come è andata finire. In ogni caso, sempre in quella occasione, Lucia Annunziata rincarò pure la dose: “Si comincia con la campagna e si finisce con l’obbligo“. Certo, la conduttrice Rai (ancora per poco) non ha mai brillato per simpatia, in compenso a volte spiccava per arroganza sconcertante. Anche per questo, non ci strapperemo i capelli per le sue annunciate “dimissioni irrevocabili”.

Alessandro Della Guglia

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale