Pordenone, presepe blasfemo all’asilo: Gesù bambino nero senza genitori abbandonato tra le onde. Polemiche


Gesù bambino nero, avvolto in una coperta, sdraiato sopra le onde del mare: è il presepe realizzato nella scuola dell’infanzia di Azzano Decimo (Pordenone), che ha scatenato polemiche e acceso un dibatitto tra i politici. La volontà, nelle intenzioni di chi ha allestito l’insolito presepe, era quella di far riflettere sulla dolorosa esperienza che i migranti affrontano durante la traversata del Mediterraneo.

L’idea, però, non è piaciuta a tutti, con il consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia della Lega, Ivo Moras, che ha dichiarato: “Solo un’amministrazione di sinistra poteva autorizzare questo presepe. Chi non apprezza e non condivide la nostra storia non costruirà mai un futuro”.

La dirigente scolastica dell’asilo, invece, ha espresso solidarietà a chi ha pensato di realizzare il presepe con Gesù bambino nero, ricordando il messaggio di solidarietà umana che si intendeva diffondere, senza che vi fosse alcun altro tipo di intento.

Leggi la notizia su tgcom24.mediaset.it

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter