Pescara, uomo di colore irrompe in negozio e “stupra” i manichini in vetrina: i clienti chiamano la polizia


Da Libero Quotidiano – Entra in un negozio Calzedonia e prova ad avere rapporti sessuali con i manichini in esposizione. E’ successo nella giornata di ieri, intorno a mezzogiorno, in pieno centro a Pescara. L’uomo era visibilmente ubriaco, secondo i testimoni che hanno assistito alla scena. Prima avrebbe cominciato a rivolgere degli espliciti gesti sessuali ai manichini messi in vetrina, poi avrebbe simulato delle vere e proprie scene erotiche.

A quel punto i clienti presenti in quel momento hanno cercato di farlo allontanare e qualcuno ha chiamato la polizia. Gli agenti, arrivati sul posto con due pattuglie, hanno provato a raggiungere l’uomo, descritto da tutti come un immigrato di colore. Ma lui nel frattempo era già scappato lungo le vie interne del centro, facendo perdere le proprie tracce. La notizia è riportata dal sito de Il Messaggero.

L’atteggiamento dell’uomo in questo caso sarebbe derivato dall’ebbrezza. Ma in realtà esistono davvero una serie di perversioni sessuali definite parafilie che racchiudono tutti gli interessi verso oggetti inanimati antropomorfi come ad esempio statue, bambole e appunto manichini. Come riporta Il Sussidiario, esisterebbero le parafilie, appunto descritte come interessi sessuali atipici, e i disordini parafiliaci, che invece comportano in aggiunta un disagio o una disfunzione.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano