Per Biden si mette molto male, si allarga lo scandalo: trovati altri documenti segreti anche in Delaware


da Il Tempo – Gli avvocati del presidente Usa Joe Biden hanno trovato nella sua casa di Wilmington, in Delaware, più documenti classificati di quanto si sapesse finora. A riferirlo è la Casa Bianca, il cui avvocato Richard Sauber ha dichiarato in un comunicato che durante la perquisizione della biblioteca privata di Biden sono state trovate in totale 6 pagine di documenti classificati, mentre in precedenza la Casa Bianca aveva riferito che era stata trovata una sola pagina.

L’ultima rivelazione si aggiunge alla scoperta di documenti segreti trovati a dicembre nel garage di Biden e a novembre nei suoi ex uffici al Penn Biden Center di Washington, risalenti al periodo in cui era vice presidente degli Stati Uniti.

Nella dichiarazione rilasciata, Sauber ha riferito che gli avvocati personali di Biden, che non avevano il nulla osta di sicurezza, avevano interrotto le ricerche dopo aver trovato la prima pagina mercoledì sera. Sauber ha trovato invece il restante materiale giovedì, mentre facilitava il recupero da parte del dipartimento di Giustizia. L’apparente cattiva gestione di documenti classificati e di registri ufficiali dell’amministrazione Obama è oggetto di indagine da parte di un ex procuratore degli Stati Uniti, Robert Hur, nominato giovedì dal procuratore generale Merrick Garland come procuratore speciale. Oggi Sauber ha ribadito che la Casa Bianca collaborerà con le indagini di Hur.

Se da un lato fonti vicine a Biden affermano la piena correttezza dell’azione (dopo aver trovato i documenti negli uffici di Washington, i legali del presidente hanno subito avvisato l’Archivio di Stato), dall’altro lato continua a serpeggiare il dubbio sul perché quei documenti non fossero già stati consegnati all’Archivio dopo la fine della vicepresidenza di Biden durante il mandato Obama. Sul tema è intervenuto anche il neo speaker della Camera, il repubblicano Kevin McCarthy, che ha dichiarato come il Congresso debba indagare sui documenti di Biden.

Leggi la notizia su Il Tempo