Padre Livio: “Il Covid è un colpo di Stato per fiaccare l’umanità e instaurare una dittatura sanitaria”







Di Adolfo Spezzaferro – Roma, 16 nov – La pandemia di coronavirus è il frutto di “un complotto delle élite mondiali, con la complicità magari di qualche Stato” per creare “il mondo di Satana”. Sono le parole-choc di don Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, secondo il quale il Covid-19 è un “progetto volto a fiaccare l’umanità e instaurare una dittatura sanitaria e cibernetica, creando un mondo nuovo che non è più di Dio Creatore”.

“Cina testato arma tecnobiologica”

Sono un vero e proprio caso le parole di don Fanzaga, che ha affrontato la questione della pandemia nella sua rubrica “Lettura cristiana della cronaca e della storia” lo scorso 11 novembre. Intervento che ora rimbalza sui media e sui social scatenando non poche polemiche. Il sacerdote è convinto: “A livello religioso si è già detto che la pandemia non viene da Dio. Dal punto di vista umano non si è voluto approfondire da dove venga, questa epidemia – è il suo punto di vista – ho insistito sul fatto che la Cina abbia testato un’arma tecnobiologica, che sarebbe proibita, ma la Cina non ha firmato la Convenzione di Ginevra”.

Il sacerdote accusa la fondazione Gates

Ancora, per il direttore dell’emittente radiofonica che trasmette in tutto il mondo, la pandemia “non è uscita neanche per caso dal laboratorio di Wuhan. Si è sviluppata come progetto ben preciso per colpire l’Occidente. Prima pensavo che fosse la Cina adesso comincio a pensare che forse non era solo la Cina. Ultimamente sono venuto a sapere che questa epidemia è stata già anticipata quattro o cinque anni fa. Nell’autunno scorso era stata fatta una simulazione ma era a conoscenza di tutti quelli che volevano seguirla. Una simulazione fatta dalla fondazione Gates“. “Questa epidemia – prosegue don Fanzaga – è un progetto che io ho sempre attribuito al demonio che agisce attraverso menti criminali che l’hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino, dopo la preparazione ideologica, politica e massmediatica, per un colpo di Stato sanitario o massmediatico. Un progetto volto a fiaccare l’umanità e instaurare una dittatura sanitaria e cibernetica e creare un mondo nuovo senza Dio. In cui saremo tutti degli zombie“.

“Vittoria Biden sarebbe ciliegina sulla torta”

Il sacerdote chiama in causa anche le elezioni Usa: la possibile vittoria del dem Joe Biden sarebbe, a suo dire, “la ciliegina sulla torta”. E mentre monta la polemica sulle sue parole clamorose, il sacerdote non si scompone: “Ho letto i social, ma non mi sono impressionato per le reazioni. Probabilmente non sapremo mai quale sia l’origine della pandemia ma, fino a prova contraria, a mio parere resta sul tavolo l’ipotesi che possa essere stata provocata volutamente. Mi auguro di no e vorrei essere smentito”, conclude.

Adolfo Spezzaferro

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale


Segui le nostre rassegne su TELEGRAM e su TWITTER