Ostia, 30enne armato di coltello si scaglia contro un carabiniere. Il militare lo spara per difendersi


Da Il Tempo – Per strada armato di coltello e un carabiniere tenta di bloccarlo ma a quel punto cerca di prenderlo a coltellale. Il militare schiva i fendenti ma alla fine per bloccarlo tira fuori la pistola d’ordinanza e spara ferendo l’aggressore alle gambe. Scoppia il panico ieri sera a Vitinia, in via Sarsina non troppo lontano da Ostia, sul litorale romano, quando tra la gente si scatena l’inferno tra urla e colpi di pistola.

L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 e accompagnato immediatamente in ospedale. Nonostante sia stato colpito da due proiettili, non sarebbe in gravi condizioni di salute. Anche due carabinieri, secondo quanto fanno sapere i militari, hanno riportato lievi contusioni ed escoriazioni nel tentativo di ammanettarlo. Il ferito sarebbe affetto da tempo da problemi psichiatrici. Quando l’hanno visto uscire in strada armato di coltello da cucina, alcuni vicini hanno dato l’allarme e hanno chiamato il 112. Il 30enne è stato accompagnato in ospedale: le sue condizioni non sono gravi.

Secondo le prime ricostruzioni, sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile di Ostia. Il fatto è accaduto precisamente in via Sarsina, la strada centrale del quartiere di Vitinia. Il responsabile, un 30enne, era in evidente stato di alterazione psico-fisica quando è stato fermato dai carabinieri. Quando li ha visti arrivare, il giovane sarebbe scappato cercando di fare perdere le sue tracce e avrebbe anche cercato di rubare l’automobile di un uomo appena entrato in un’officina. Non riuscendo a mettere in atto la fuga, si è scagliato contro i carabinieri con il coltello in mano. Il ragazzo è stato soccorso e ora è ricoverato in ospedale. Le sue condizioni di salute non sarebbero gravi.

Leggi la notizia su Il Tempo