Ora i grillini aprono all’invasione. Accordo con +Europa di Bonino per regolarizzare migliaia di clandestini


Il deputato grillino Giuseppe Brescia appoggia pubblicamente la proposta di legge per regolarizzare i clandestini al fine di combattere il lavoro nero e garantire maggiori introiti per lo Stato. Lo scrive Gianni Carotenuto sul sito del quotidiano il Giornale. Nel mirino del parlamentare il decreto flussi annuale, giudicato ormai inadatto a “garantire i fabbisogni del mercato del lavoro. Lo dimostrano i dati: a inizio luglio – ha spiegato – erano più di 44mila le domande presentate per i lavoratori stagionali a fronte di 18mila ingressi autorizzati”

D’accordo anche il deputato ex Radicale Riccardo Magi, relatore in commissione della proposta di legge popolare che vuole superare la legge Bossi-Fini. Attualmente all’esame della commissione Affari costituzionali, questa pdl ha raccolto 90mila firme e per i suoi promotori sarebbe uno “straordinario provvedimento di emersione” per gli “stranieri irregolari e costretti al lavoro nero”. Infine ci sarebbe anche un pacchetto di norme per l’introduzione di un “meccanismo di regolarizzazione su base individuale, a fronte di un contratto di lavoro, con il rilascio di un permesso di soggiorno per comprovata integrazione”.

lleggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter