Ora a Lodi è emergenza coronavirus: in una sola notte ricoverate 51 persone, 17 finiscono in rianimazione




 – Un’altra emergenza a Lodi è scoppiata questa notte. Ad annunciarlo è stato Attilio Fontana: “Improvvisamente nel pomeriggio di ieri c’è stato un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva. Lodi non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione”. Il presidente della Regione Lombardia, intervenuto in diretta nel corso della trasmisione L’aria che tira su La7, ha parlato così della situazione Coronavirus: “Se si ridesse meno della mascherina e si guardasse il problema più attentamente credo che sarebbe saggio“.

I numeri

In Lombardia il numero dei contagi è aumentato e ora sono 406, tre in più rispetto alla giornata di ieri. Ma c’è un segnale positivo: le guarigioni e le dimissioni dagli ospedali iniziano a essere consistenti. Giulio Gallera ha fatto il punto della situazione: “Oggi in Lombardia i casi positivi al Coronavirus sono 406, dei quali 216 ospedalizzati. Più della metà è asintomatico, è a casa e sta bene“. L’assessore al Welfare della Lombardia ha spiegato: “L’altro ieri gli ospedalizzati erano 44 e ieri 39. Non è una statistica ma il numero di coloro che da positivi sono stati ricoverati si è ridotto“. Va inoltre aggiunto che 37 persone sono state dimesse, “quindi in condizioni di poter lasciare l’ospedale, molti col tampone negativo e altri guariti. Un segnale“.

Leggi la notizia su Il Giornale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter