Nuovo rigurgito di bile di Roberto Saviano: “Salvini è un manipolatore bugiardo. Ogni giorno dice boiate”

 – Roberto Saviano non ha perso occasione per sferrare un altro attacco nei confronti di Matteo Salvini. Questa volta nel mirino è finito un post pubblicato dall’ex ministro dell’Interno, assolto dall’accusa di omissione di atti d’ufficio e abuso d’ufficio: la sentenza ha stabilito che la responsabilità dell’assegnazione di un porto sicuro alle navi delle Ong che portano a bordo i migranti recuperati dai barconi è di competenza dello “Stato di primo contatto“.


Ma lo scrittore, in un video pubblicato da Fanpage, ha criticato la gioia espressa dal leader della Lega: “Salvini mente, è un bugiardo quando dichiara che il procedimento lo ha assolto. Questo procedimento non dice che ha fatto bene a lasciare in mare la nave di migranti e a chiudere i porti“. A suo giudizio i giudici avrebbero solamente detto che “mancano le norme per individuare i responsabili“. Non è mancato un assalto diretto: “Come al solito ha usato i suoi social per dare delle informazioni superficiali, incomplete e profondamente false“.

Le accuse

Lo scrittore ha fatto riferimento all’episodio verificatosi a inizio aprile, quando la Alan Kurdi – nave dell’Ong tedesca Sea Eye – soccorse 65 migranti che restarono in mare per 11 in giorni in mancanza di un piano di sbarco: “È stata bloccata nonostante 4 Stati erano disponibili ad accogliere i migranti, che sbarcarono poi a Malta. Il tribunale di Roma avrebbe archiviato Salvini sull’accusa di omissione di atti d’ufficio. Il tribunale dei Ministri tecnicamente afferma che in mancanza di norme chiare non è possibile individuare la responsabilità penale degli indagati. Il provvedimento dice che servono norme chiare“.

Il provvedimento è stato da molti considerato lacunoso: “Vi si dichiara che il soccorso spetta allo Stato che ha il primo contatto con l’emergenza e si interpreta il primo contatto con la bandiera dell’Ong che dà soccorso“. Secondo il suo pare inizialmente potrebbe sembrare che si dia “un’indicazione, cioè che la Alan Kurdi (con bandiera tedesca) avrebbe dovuto sbarcare i profughi in Germania. Ma si può credere che una piccola nave da primo soccorso potesse circumnavigare l’Europa?“.

Facendo riferimento alla parola “buonsenso” utilizzata da Salvini, il giornalista ha colto l’occasione per tuonare: “È buonsenso credere che il provvedimento voglia peggiorare una situazione già drammatica? Il provvedimento non dice questo: nessun giudice avrebbe potuto scrivere un’idiozia del genere“. E ha criticato la scelta di non far sbarcare i migranti nel caso della Sea Eye: “Ci vogliono accordi, ma in quel caso fu solo propaganda politica“.

Saviano infine è tornato all’attacco esplicito: “Il provvedimento archivia Salvini perché mancano le norme, e Salvini l’ha fatto passare con ‘I giudici la pensano come me, mi hanno dato ragione’. Quello che ha detto Salvini è una bugia, una menzogna, una manipolazione“. E si è rivolto ai suoi seguaci: “Diffondiamo questo messaggio, per non sottostare alla massa di boiate che Salvini propina quotidianamente. Fa campagna elettorale perennemente“.

Leggi la notizia su Il Giornale

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter