Nicolai Lilin gela la Merlino: “In Ucraina c’è la glorificazione del nazismo. Da anni distruggono i simboli della Shoah”


Itanti dubbi di Israele su Zelensky. Nella puntata del 21 marzo de L’Aria che Tira, talk show di La7 condotto da Myrta Merlino, è ospite Nicolai Lilin, scrittore italiano di origine russa, che svela alcune notizie poco rassicuranti per il futuro dell’Ucraina: “Lo scetticismo di Israele nei confronti di Zelensky è legato a quello che vive da anni la comunità ebraica in Ucraina.

Se noi ascoltiamo le numerose dichiarazioni del Direttore Generale del Comitato Ebraico Ucraino, e qui in Occidente c’è carenza di queste informazioni, ha affermato che in Ucraina c’è un problema di glorificazione del nazismo. Stanno distruggendo da anni i memoriali dedicati alle vittime della Shoah, stanno glorificando i collaboratori dei nazisti e poi sono presenti formazioni paramilitari nazionaliste.

Anche il presidente Zelensky si è esibito diverse volte con la maglietta col simbolo di uno dei battaglioni che riporta il simbolo della seconda divisione SS-‘Das Reich’, questa cosa in Israele è stata presa, anche a livello pubblico e civile, veramente in maniera offensiva. L’ebraicità di Zelensky – sottolinea e chiude Lilini – non convince gli israeliani purtroppo, viene trattato con grande scetticismo”.

Leggi la notizia su Il Tempo