Spalle al muro

di Graziano Bruno

Il palazzo sta bruciando, la nave Italia sta affondando ( non ci basterà “un De Falco per evitare ..il disastro) I pensieri tolgono spazio alle parole! Non c’ è più tempo…! Sta crollando tutto, il centro destra si è presentato unito al “Colle” aspetta pazientemente un segnale, un cenno , una parola!
Di soltanto una parola “ed io sarò salvato”.
Il contesto credo sia chiaro a tutti!

Tra l’altro questa “mannaia” calata dall’alto o dal basso ( come preferite) dalla Procura della DDA di Catanzaro alle dirette dipendenze del Procuratore dr Gratteri chiude un ulteriore porta in faccia alla maggioranza che, come è notorio, era in piena campagna acquisti ( calcio mercato di gennaio riparatore) dopo il brutto colpo subito in Senato pochi giorni fa!

Intanto in salita i Grillini pongono un veto sui centristi,  che erano stati corteggiati dal ” premier” come ultimo atto d amore carnale, non certo spirituale! L’ inchiesta del dr Gratteri fa perdere un altra chance, anzi coinvolge anche un uomo vicino al commissario Arcuri.

Ora le frecce nell’arco della maggioranza sono diminuite, ma al di là di tutto c’è una Nazione che soffre e che aspetta!
Ebbene sì, con le spalle al muro, dì solo una parola…

il Generale e le vignette #lopofa

A cura di Graziano Bruno con la collaborazione di Paola Pieroni

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter