Polizia sottorganico contro l’onda di barbari estremisti a colpi di Dpcm

???????????????????

 Di Paola Pieroni– Nella giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate puntiamo i riflettori sulla Polizia sottorganico, ed in particolare di quella di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto nelle Marche. Noi di Rassegne Italia abbiamo contattato il segretario del Sap di Ascoli, Massimiliano d’Eramo per fare il punto della situazione.

Polizia di Ascoli e San Benedetto: sotto organico

“Siamo purtroppo sottorganico un pò in tutti gli uffici della provincia, principalmente alla Sezione Polizia stradale di Ascoli e del Distaccamento di San Benedetto del Tronto. Carenze anche in Questura e presso il Commissariato di San Benedetto del Tronto, con piante organiche vetuste, che ricordiamo sono risalenti al lontano 1989″.

La giornata delle Forze armate con gli imminenti pensionamenti

E sugli imminenti pensionamenti d’Eramo ci racconta: “Dobbiamo poi pensare agli imminenti pensionamenti, che non saranno minimamente compensati dalle pochissime assunzioni in atto. Abbiamo centinaia di giovani pronti a partire, in quanto hanno svolto tutte le operazioni previste per l’arruolamento risultando idonei, che ancora non si sa, se, e quando partiranno”. Incertezze su incertezze.

D’Eramo: “Siamo una Polizia sottorganico, vecchia, che fatica a contrastare quest’ onda di barbari”

“È comunque una goccia, non in un mare, ma in un oceano. Siamo una Polizia sempre più “vecchia” che fatica a contrastare quest’ onda di “barbari”, basta vedere come si stanno comportando questi “estremisti” nelle varie manifestazione delle principali piazze italiane e di quelle più piccole.

“Ascoli Piceno domenica sera ne è stato un esempio, anche se sotto il profilo dell’ordine Pubblico. Infatti è stato gestito egregiamente, senza di fatto venire mai a contatto con i manifestanti i quali non sono stati colpiti da alcuna manganellata”.

Un augurio nella giornata dell’unità nazionale e delle nostre forze armate arriva dal leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “a chi crede nell’Italia, nella difesa dei suoi confini e della sua identità. Nonostante le difficoltà, insieme riusciremo a rialzare la nostra Nazione. Auguri Patrioti”. 

“Un Premier che passerà più alla storia per i suoi Dpcm anticostituzionale che ogni 15 giorni cambia”, osserva il cassazionista Edoardo Polacco,  insieme all’immane montagna di denunce. Intanto l’esecutivo è preoccupato per monopattini, banchi con rotelle e mentre si prepara per l’ennesimo Dpcm di restrizioni, continua a spalancare i porti, togliendo quel poco di tutele che erano state conquistate con i decreti Salvini. La follia di queste scelte, insieme ai tanti problemi economici e sociali del Paese sta mettendo allo sbando mezza Italia e il comparto delle Forze Armate. Ma una cosa è certa, questo governo avrà vita breve.

Il Generale e le Vignette #LOPOFA

LEGGI ANCHE: Acquaroli: “La sicurezza è un diritto”. Gualtieri: “Le forze armate sono un grande ausilio e presidio”. Dai Prà: “Investire sulla sicurezza”

Paola Pieroni

 

 

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter