Pesaro, il sindaco Ricci avverte Sgarbi: Non si scherza sulla pandemia e su Pesaro

Di Paola Pieroni– Il primo cittadino di Pesaro, dopo le dichiarazioni alla stampa e l’intenzione di Sgarbi di andare a cena nel locale pesarese che come protesta aveva invitato 90 persone, avverte il critico d’arte. “Caro Vittorio Sgarbi, siamo sempre contenti quando vieni a Pesaro, ma tutti i ristoranti la sera rispetteranno le regole e per questo li troverai chiusi. A Pesaro le leggi si rispettano sempre, e ci pensano le Forze dell’Ordine a garantirlo. Non si scherza sulla pandemia e sulla salute delle persone”.

Ricci avverte Sgarbi

Il sindaco Matteo Ricci risponde così su Facebook a Sgarbi che, durante la trasmissione Mediaset ‘Fuori dal coro’, ha annunciato l’intenzione di andare a cena stasera nel locale di Umberto Carriera, il ristoratore pesarese che aveva organizzato una cena-provocazione con 90 commensali la sera dell’entrata in vigore del Dpcm che stabiliva l’orario di chiusura alle 18 per bar e ristoranti. Per il locale, tra l’altro, è scattata la chiusura per 15 giorni decisa dal questore.

L’aria di Pesaro è più pericolosa?

Poi Ricci aggiunge: “Anzi, se vai a San Marino (dove si può cenare, ndr) – aggiunge il sindaco – digli che smettano anche loro con le buffonate. Abbiamo grande rispetto per la gloriosa Repubblica sammarinese ma non esiste che abbiano regole diverse da quelle dell’Emilia Romagna e delle Marche. E sull’aria di Pesaro che è più pericolosa: “Non so cosa voglia dire ‘l’aria di Pesaro è più pericolosa‘, di certo da noi vogliamo legalità, prudenza e equilibrio tra emergenza sanitaria e economica”. Aspettiamo la replica senza mezzi termini e l’arrivo di Sgarbi nelle Marche. Dal critico d’arte tutto è possibile.

Paola Pieroni

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter