Marche: minacce all’assessore Latini

LEONARDI (FDI): MINACCE ASSESSORE LATINI ATTO GRAVE DA CONDANNARE

“Da donna e da rappresentante delle Istituzioni esprimo vicinanza e sostegno all’assessore Giorgia Latini oggetto ieri di gravi ed inaccettabili minacce per aver espresso la propria personale e legittima posizione riguardo la maternità e la tutela della vita. Ognuno è libero di avere le proprie opinioni in merito all’interruzione di gravidanza ma la L.194 è chiara quando parla di superamento delle cause di ordine sociale ed economico che portano a scegliere l’aborto, per questo è un dovere delle Istituzioni sostenere le donne in difficoltà perchè quella non diventi una scelta obbligata. Auspico una condanna unanime delle minacce da parte di tutto il mondo politico, il confronto legittimo non deve scadere in minacce ed insulti. ” – Così in una nota il Consigliere regionale Elena Leonardi (FDI), Presidente della IV Commissione sanità e politiche sociali.

Prisco (FdI): “Vicinanza all’Assessore Latini”

“Esprimo vicinanza all’Assessore della Regione Marche Giorgia Latini, oggetto di un violento attacco verbale solo per aver espresso la sua legittima e personale opinione in merito alla difesa della vita e al sostegno alla maternità. Se una donna fa politica non può sempre essere aggredita con questa brutalità, ci sono altri modi più democratici se si ritiene opportuno manifestare il proprio dissenso. La democrazia e il rispetto non sono a senso unico”. Questo quanto dichiara Emanuele Prisco, Commissario regionale di Fratelli d’Italia nelle Marche, riguardo i cartelloni offensivi nei confronti di Giorgia Latini, Assessore regionale all’Istruzione.
  Il Generale e le Vignette #LOPOFA
Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter