Macerata, Maxi sequestro 100 kg di droga. Salvini: “Grazie al questore e al progetto scuole sicure voluto dalla Lega”

Di Paola Pieroni- Maxi operazione di sequestro nella città di Macerata ad opera della squadra mobile che ha trovato 100 kg di droga nascosta in casa. Tutto è partito grazie al piano di controllo denominato Scuole Sicure e ad una serie di indizi che hanno fermato il sospettato, un 41enne italiano, intercettato in Corso Cavour, a cui ha fatto seguito un blitz in tre case nella zona di Cingoli. In auto il giovane teneva 50g di marijuana. Per l’uomo disoccupato, che ora si trova ai domiciliari, sono scattate le manette ed ora dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHECentro destra unito con Acquaroli: “La sfida inizia adesso. Domenica e lunedì scriviamo una storia nuova”

Complimenti al questore di Macerata, un esempio, e alla Squadra Mobile– ha dichiarato il leader Salvini– Hanno sequestrato 100 kg di droga destinata agli studenti delle scuole medie e superiori della città. Sono orgoglioso che l’operazione sia scattata grazie a ‘Scuole sicure’, il piano di controllo straordinario fortemente voluto dalla Lega al governo. E poi conclude: “La droga è morte!” Il tema della sicurezza è molto sentito dal leder della Lega e dalla colazione del centro destra, da farne uno dei cavalli di battaglia.”Questo testimonia il nostro lavoro di difesa dei più giovani e delle loro famiglie”– ha detto il questore Antonio Pignataro. Dobbiamo difendere ad ogni costo i nostri ragazzi contro la cultura della morte contro chi, per biechi interessi e motivi personali, vuole avvelenare il futuro della nostra società”, ha concluso Pignataro. Lo stupefacente ha un costo di 4-5 euro a grammo, per cui a conti fatti quello sequestrato poteva valere dai 400 ai 500mila euro.

Paola Pieroni

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter