L’8 Marzo: il Sap omaggia le donne con le mimose

L’8 marzo è la ricorrenza della Festa Internazionale della donna, una giornata  che, soprattutto nell’ambito delle associazioni femministe, è il simbolo delle disparità  e soprusi che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli.  Una leggenda alquanto controversa, vuole che questa festa nasca in un  terribile avvenimento umano e sociale che vide le donne protagoniste nell’ambito  lavorativo.  Eppure l’unica colpa di queste donne era stata quella di unirsi in una lotta sociale  per ottenere delle condizioni di vita più umane e dignitose. 

8 marzo: la storia dei diritti delle donne

 Nel 1908, un gruppo di operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per  protestare contro le terrificanti condizioni in cui erano costrette a lavorare. 

Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finché l’ 8 marzo il proprietario Mr.  Johnson, stanco della mancata produttività e soprattutto il non voler riconoscere tali  diritti, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire.  

 Un grosso incendio divampa all’interno della stessa e le donne operaie  prigioniere ne furono travolte e ben 129 di loro morirono arse dalle fiamme.  

In seguito questa data fu proposta come giornata di lotta internazionale,  a favore delle donne e, questo triste accadimento, ha dato il via negli anni  immediatamente successivi ad una serie di celebrazioni.   

In seguito, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla  condizione sociale, la data dell’ 8 Marzo assunse un’importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni  che la donna dovette subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il  proprio riscatto. 

In seguito questa data fu proposta come giornata di lotta internazionale,  a favore delle donne e, questo triste accadimento, ha dato il via negli anni  immediatamente successivi ad una serie di celebrazioni.   

In seguito, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla  condizione sociale, la data dell’ 8 Marzo assunse un’importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni  che la donna dovette subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il  proprio riscatto.

Il Sap rende omaggio al grande impegno delle donne

Oggi il Sindacato Autonomo di Polizia, per rendere omaggio al grande impegno delle nostre donne, colleghe, mogli e madri che hanno sempre garantito senza mai  risparmiarsi o tirarsi indietro, in questo difficilissimo periodo caratterizzato dalla  pandemia, i servizi essenziali finalizzati alla tutela e alla Sicurezza Pubblica, regalerà a tutte le donne impegnate in servizio e non della Questura ed Uffici periferici della  provincia di Ascoli Piceno, il fiore simbolo di questa festa, una mimosa. 

Auguri a tutte le colleghe, auguri a tutte le donne dalla Segreteria Provinciale di  Ascoli Piceno.

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter