Conte chiude le porte: “con Renzi strade oramai divise”

Di Graziano Bruno– Abbiamo notato nel breve giro di un anno solare, come questi “individui”, uso un termine o concetto di specie “infima”, possano essersi trasformati. Se solo cominciassimo a pensare per un istante, giudicando la realtà per ciò che è , senza pre-concetti o inganni, nè tantomeno schieramenti di parte, allora emergerebbe tutta la sua essenza. Ebbene in modo chiaro e cristallino il vero “volto” di quest’ accozzaglia, o armata Brancaleone, verrebbe tutta alla deriva.

Questa ciurma tenuta in piedi da un solo unico collante- che è poi il solo interesse personale nel gestire il potere e la smisurata passione per le poltrone, che tanto contestavano alla vecchia politica. E non è certo quello nobile e più istituzionale che è servire il Paese e la Nazione.

Costoro sono riusciti, oltre ai molti danni, a stravolgere il famoso “quadrato” Aristotelico che venne costruito dai logici medievali ( il quadrato degli opposti) sbaragliando o peggio eliminando ogni tipo di “analisi logica”, passando dall’ affermazione “tutti i gatti sono neri” , poi a “qualche gatto è nero”, per arrivare a “nessun gatto è nero” e giungere poi  alla proposizione particolare tutta in forma negativa…”qualche gatto non è nero”!


A questo punto sarebbe evidente, anche ai meno avvezzi o, ai “supporters” accaniti e fanatici con tratti masochisti del centro sinistra , che una persona delirante, solo ossessionata dal potere , possa far “quadrato”. E ritorno ad Aristotele. Responsabili? Altro che “responsabili” , chi porterà quest’ enorme fardello, come pure il disprezzo di un intero popolo? Che giustamente desidera, reclama e pretende di recarsi alle urne, per poi usare l’ unico strumento democratico per poter definire ancora questo Paese libero e democratico?
Ecco, dunque, che questo sarebbe un vero atto di responsabilità , direi d ‘amore verso il Paese , verso il Popolo e le Istituzioni.

Costruttori di ricatti

Nasce il gruppo Maie-Italia 23 per salvare Conte, ma a quota 161
al Senato ne mancano 10. Ultima giravolta, Italia Viva si astiene
GIUSEPPI CHIUDE LE PORTE: «CON RENZI STRADE ORMAI DIVISE»
E pensano di essere considerati in Europa e nel mondo !!!!!!!

G.B. e P.P.

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter