Centro destra unito con Acquaroli: “La sfida inizia adesso. Domenica e lunedì scriviamo una storia nuova”

Di Paola Pieroni– La campagna elettorale del centro desta si chiude tutti insieme a Potenza Picena, in festa e allegria. Bandiere di tutte le coalizioni volteggiavano, anticipando la visione della festa della vittoria finale, come segno di unità della coalizione.”La campagna elettorale si chiude così, ma la sfida inizia adesso. Domenica e lunedì scriviamo una storia nuova”, ha commentato con post il super favorito candidato alla presidenza Francesco Acquaroli. Si chiude con la bandiera tricolore, simbolo di una regione libera, forte e coraggiosa per una storia nuova con Acquaroli presidente.

Io ragiono al contrario, so perchè devono votare me. Non mi interessa parlare male degli altri”, ha dichiarato Acquaroli a margine della festa rispondendo alla domanda dei giornalisti che gli chiedevano perchè i cittadini non dovessero votare Mangialardi. “Mi interessa capire la differenza tra gli altri e la nostra alternativa fatta di visioni, di proposte e di politica la servizio delle persone e del territorio e non territori al servizio delle persone”.

Un grazie sentito anche dall’on. Marchetti, commissario della Lega Marche:”Vista la condizione in cui versano le Marche non si capisce cosa abbia fatto il Pd nei decenni in cui ha governato -ha commentato l’on Marchetti-Tutti sanno però una cosa dopo il 21 settembre: Il Pd andrà a casa grazie al voto dei marchigiani innamorati della loro terra e stanchi della cattiva politica”. E dichiara dal palco con voce commossa, che se vincerà le elezioni, la prima cosa che farà sara dedicare la vittoria per il padre che non c’è più, come successo nell’occasione di entrare in parlamento.

Il Generale e le Vignette LOPOFA

Ringraziamenti anche anche dall’on. Prisco di Fratelli d’Italia diretti a tutti i marchigiani che hanno reso indimenticabile questa campagna elettorale. Parole che accompagna sul suo profilo facebook, con un post con il video di “Giorgia Meloni per Acquaroli presidente”.

Per Forza Italia il grazie ai tanti amici sostenitori arriva da Francesco Battistoni: “Stare con voi e condividere questa campagna elettorale è stato davvero emozionante. Adesso andiamo a vincere”, scrive con un post sul profilo social. Le Marche si giocano con queste elezioni la storia. Viva le Marche, libere, forti e coraggiose.

Sentite e toccanti anche le parole del Patron di Med Store Sandro Parcaroli che dalla piazza di Macerata, con tutti i candidati presenti delle sei liste che lo appoggiamo ha chiuso le danze di questa ricca e attiva campagna elettorale, ringraziando per l’impegno tutti.

“Ho un entusiasmo per questa campagna elettorale, che potrei continuare altri mesi. Adesso decideremo sul futuro di Macerata se ci riprendermo la città. E poi applausi applausi applausi. Parcaroli è non solo un futuro sindaco, ma un padre per tutti i giovani candidati, un vero punto di riferimento, quello che serve davvero per creare il giusto collante con relaziona vera e autentica con le persone che vivono nel territorio, portando progettualità condivise che sappiano guardare avanti, senza perdere la storia di chi siamo e da dove veniamo.“Faremo una grande festa, ha aggiunto, ma che festa, che spero se la ricorderanno, un abbraccio a tutti”, tra applausi che si rincorro per chi ha reso possibile il grande progetto per il centro destra a Macerata.

Centro destra compatto anche a Firenze, dove i leader Salvini, Meloni e Tajani si sono dati appuntamento con la Ceccardi per chiudere in festa uniti questa campagna elettorale a prova di mascherina.

Paola Pieroni

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter