Caro Babbo Natale

Di Graziano Bruno– Ormai sono un uomo adulto e so benissimo che non dovrei scriverti.
La famosa letterina natalizia é una tradizione che appartiene di diritto ai bambini, a tutti quanti senza distinzione alcuna, fortunati o meno!

Loro aspettano il loro regalo trepidanti, promettendo di esser più buoni.
Per tutti noi, il Natale è il periodo più bello dell’ anno. Lo si attende festanti con parenti ed amici, imbandendo le tavole di casa, con ogni prelibatezza!

Tu, quest’ anno, ci hai tolto dall’ impasse di dover decidere da chi trascorrerlo!
In fondo, lo stai facendo per noi! Per toglierci dall’ imbarazzo di scegliere!

Non vorrei indurti a pensare che io non creda al Natale! Tutt’ altro sono sempre stato convinto che in quella data sarebbero accadute cose meravigliose e magiche! E che, in quel giorno ci sarebbero state sorprese per chiunque inaspettate! Non era importante se succedevano, ma il solo pensiero che potessero verificarsi era entusiasmante!

Comunque, anche a quell’ epoca, se avessi potuto scriverti, ti avrei chiesto di esaudire un unico desiderio! Questa volta sappi che la lista è molto lunga e piena di sorprese! Non è forse magia credere all’ impossibile?

La lista dei desideri

Per cominciare desidererei che si trovasse una cura unica, efficace a questa epidemia! e non ci fossero speculazioni, ma trasparenze e chiarezza! Vorrei che non ci fossero più guerre, né fame, n’è sete, né malattie incurabili.
Che scomparissero discriminazioni , ma anche per i nostri connazionali! ormai figli di un Dio minore!
L’uguaglianza, la libertà e la famosa democrazia dovrebbero essere garantiti sempre ed ovunque e non rimanere solo bei concetti da apporre su bandiere o sedi dei partiti, reclamato solo a carattere cubitale ma vilipesi e disattesi!

E ci auguriamo che i nostri giovani trovino un lavoro decente per permettere di di guardare al futuro e non fuggire all’ estero! E poi, ci auguriamo che gli anziani, colonne portanti di questa Nazione, percepiscano una pensione accettabile per poter vivere dignitosamente!
Concludo con una massima, a te nota, caro Babbo Natale.
La vita a volte ti dà le persone che meriti.
A volte ti dà anche quelle che non meriti! Semplicemente per farti capire quale sia la differenza!

G.B e P.P.

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter