Angolo quotidiano: la menzogna, la verità e la teoria dei complotti

Graziano Bruno– La menzogna convinse la verità a fare un bagno insieme in uno splendido pozzo d’acqua!
La Verità era un pò sospettosa ma alla fine si fece convincere. All’ improvviso si accorse che la menzogna uscì dall’acqua furtivamente, indossando gli abiti della verità che ingannata ed infuriata, uscì quasi subito. Infatti il mondo vedendola nuda, distolse lo sguardo disprezzandola, tanto che essa, per la vergogna, scomparse.

Non ho mai creduto alle teorie dei complotti, così come sono sempre stato cauto o prudente a dare giudizi o ad affermare delle tesi se non suffragate da fatti o testimonianze certe.
Tuttavia mi rifiuto di pensare che, una serie continua e costante di errori evidenti e grossolani siano solo frutto di incapacità o di inesperienza o demenza. Soprattutto se queste oscenità non sono random, cioè colpiscono a caso, a volte una parte e, a volte l’altra! Ma sono tutte precise e volte nel colpire solo una determinata categoria, rappresentata dal popolo.

Non è giusto però, imprecare solo con un determinato potere il fu legislativo morto e sepolto e sostituito dal pro tempore atto amministrativo, ma anche il giudiziario ci ha messo del suo facendo offerte dal mese di Marzo a porte aperte paghi poco e ti porti via il prigioniero di lusso accessoriato . Si è usato, ma è un usato super garantito.

Anche qui ce ne sarebbe da dire, nemmeno con il tonno per dirne un’ altra si è riusciti a sfamare il giusto appetito ” del popolo” , non si è capito ma sto tonno chi lo proponeva, chi lo portava e quanti mangiavano sto tonno? mah! anche qui…la scatoletta è stata dichiarata nociva per la salute e gettata nel secchio.

Se a tutte queste strane coincidenze astrali, dovute all’ anno bisestile in corso, ci aggiungiamo che dal 77 esimo posto ,posizione italiana nel mondo sull’ informazione ora, è difficile per qualunque persona illustre e titolata, scienziato, medico, giurista, avvocato o economisti, rilasciare dichiarazioni diverse da ciò che narrano tutte le sere le tv di Stato! Ne discende che la situazione è leggermente preoccupante. A questo, poi, si aggiunge la modalità così veloce con la quale sei bannato da facebook per aver pubblicato cose che il mainstream non sopporta sentire. Quindi con la scusa della commissione delle fake news si considerano menzogne le notizie vere e vere le menzogne. Altro che complotto. E chissà Proietti cosa avrebbe replicato a teatro.

Graziano Bruno

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter