Lazio, Corrotti della Lega: “Pazienti in cardiochirugia rimasti senza cure”

Di Paola Pieroni– “In queste ore sto ricevendo decine di segnalazioni da pazienti in cura presso i reparto di Cardiochirurgia del Policlinico Umberto I che, a seguito dell’ordinanza del 5 novembre 2020 del Presidente Zingaretti che ha chiuso l’intero reparto per destinare i posti in terapia intensiva all’emergenza Covid, non possono più prenotare visite di controllo con i medici del Policlinico e non sanno a chi rivolgersi”.

“Su questo, infatti, è iniziato il solito scaricabarile: con il Cup regionale che non accetta più prenotazioni nemmeno in regime di libera professione e indica di rivolgersi direttamente al Policlinico per avere informazioni e l’Urp dell’Ospedale che consiglia invece di chiamare in Regione per chiedere cosa sta succedendo”.

“Tutto questo è inaccettabile e per questo ho presentato una interrogazione urgente al Presidente Zingaretti perché, pur capendo l’emergenza in corso e la necessità di attivare più posti letto possibili da destinare ai malati Covid, non si possono privare i cittadini laziali del loro diritto a ricevere le cure che necessitano per le loro patologie, specie quelle più gravi.” Così in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio.

Paola Pieroni

Segui le nostre notizie su Facebook e su Twitter