Jesi, Console: “Che fine ha fatto la Consulta delle donne e delle pari opportunità?”

Spread the love

Che fine ha fatto la Consulta delle donne e delle pari opportunità? A domandarselo Angela Console, referente Lega jesi: “È da un po’ di tempo che la Consulta delle donne e delle pari opportunità è scomparsa dai radar”.

Perché? 

“Eppure, fino a qualche mese fa era ampiamente operativa, con progetti interessanti riguardanti donne e disabilità e con ancora tantissimi progetti in cantiere. Però con l’avvento di questa nuova amministrazione targata PD, tutte le Consulte hanno subito uno stop, salvo poi sbloccare quella per il turismo, ma non quella delle donne”. 

Perché?

“Il Sindaco ha candidamente ammesso che il regolamento non è di suo gradimento e quindi lo vuole cambiare…ma è il regolamento a non piacere o il fatto che i partecipanti alla Consulta sono uomini e donne,di ogni estrazione sociale ,culturale e politica ? Non sarà mica che la Consulta è troppo inclusiva,avendo al suo interno esponenti sia di centrodestra che di centrosinistra? Non sarà che questa Giunta preferirebbe avere solo loro adepti con cui interagire e da poter manipolare? E si! La Consulta è comunque un organo ” indipendente” da qualsiasi influenza politica e,magari, questo è fastidioso per chi pensa di essere detentore assoluto di giustizia sociale”.

“Quindi una Consulta che tratta a 360° di donne,uomini, disabilità,discriminazione ed intolleranza con un linguaggio semplice, schietto ed ampiamente partecipato, toglierebbe visibilità a quelle iniziative filo-piddine (vedi lo psicologo alla casa del Popolo) che tanto piace alla nuova amministrazione che, fedele ai dettami di partito, si erigono a paladini dei più deboli. Salvo poi osteggiare in tutti i modi chi ,come la Consulta pur facendo bene, non è da loro controllata. Speriamo di sbagliare perché è squallido pensare che affrontare tali problematiche siano di esclusiva pertinenza di una parte politica o di una classe sociale: le forze andrebbero unite, non divise!”

E allora che fine ha fatto la Consulta delle donne e delle pari opportunità?

di Paola Pieroni