Macerata, Polizia Locale: “2021 un anno di crescita”

Spread the love

Macerata- “Un anno di crescita” nonostante l’emergenza pandemica non da tregua. Questo l’aspetto più importante per l’attività 2021 del Comando di Polizia Locale di Macerata nel giorno in cui festeggia San Sebastiano, protettore del comparto.

Dopo la celebrazione officiata da Monsignor Nazzareno Marconi nella chiesa di San Giorgio alla presenza delle autorità civili e militari, il sindaco Sandro Parcaroli, l’Assessore Paolo Renna e il Comandante Danilo Doria hanno tracciato il bilancio dell’attività svolta nell’ anno 2021.

Parcaroli: “Polizia Locale pilastro importante della città”

“In occasione di San Sebastiano, patrono della Polizia locale, voglio rivolgere il più sentito ringraziamento, a nome di tutta l’Amministrazione e della comunità, alle donne e agli uomini che ogni giorno sono in prima linea per la nostra sicurezza”, ha dichiarato il primo cittadino Parcaroli in apertura della conferenza stampa.

Umanità e professionalità della squadra: alla guida le grandi competenze del Comandante Doria

“L’umanità e la professionalità della nostra Polizia locale, guidata dalla competenza del comandante Danilo Doria, hanno permesso in questi due anni difficili di essere sempre vicino alle esigenze dei cittadini. E questo è motivo di orgoglio.  Il lavoro di squadra portato avanti in sinergia con le Forze dell’Ordine e coordinate dalla Prefettura sono una garanzia del bene collettivo e della sicurezza.”

Assessore Renna: “Al servizio dei cittadini per il bene della città”

“Al fianco delle persone e al servizio dei cittadini per garantire vivibilità sociale e  sicurezza urbana”, ha dichiarato l’assessore Paolo Renna. “Lo scorso anno abbiamo ampliato il Corpo assumendo 3 ufficiali e 4 agenti con l’obiettivo di incrementare per migliorare i servizi di controllo e di presidio sul territorio.”

La squadra: 38 operatori in divisa e 13 mezzi

Dopo le ultime assunzioni sono 38 gli operatori in divisa, ognuno con le sue specificità. La squadra di uomini e donne è in continua formazione e aggiornamento. 13 i veicoli in dotazione. Tantissimi gli accertamenti: oltre 2mila quelli anagrafici effettuati sulla popolazione maceratese che supera i 40mila abitanti. Le violazioni del Codice della Strada con sanzione amministrativa, accertate solo dalla Polizia Locale, sono state più di 10mila: una media di 800 al mese, 27 al giorno.

Per quanto riguarda gli incidenti stradali sono stati rilevati 271 casi, mentre le richieste di accesso agli atti sono si raddoppiano nel numero di 600. I veicoli controllati dalla Polizia stradale ammontano a 500. Sul fronte controlli Covid 57mila quelli effettuati: solo 7 sanzioni e zero denunce. Di questi 14mila sono le attività e gli  esercizi commerciali monitorati in modo costante  e capillare su tutto il territorio. Il controllo rappresenta la forma più importante di prevenzione da parte dell’amministrazione per la sicurezza della città.

Comandante Doria: “Incremento dei servizi offerti e forte impegno di tutti gli Agenti”

“Occorre analizzare i dati con uno sguardo differente rispetto agli anni passati”, ha precisato il Comandante Danilo Doria. “I dati parlano di un incremento dei servizi che siamo chiamati a svolgere, quindi di forte impegno davanti agli scenari che sono mutati, dall’altro di crescita anche professionale grazie alla formazione del nostro personale per un totale di 1.690 ore di apprendimento”.

Carta dei Servizi, videosorveglianza e telelaser in primo piano

Doria parla anche della riorganizzazione del Comando che ha visto anche la creazione di servizi o aree specifiche inerenti l’aspetto della sicurezza urbana e della coesione sociale a diretta fruizione della comunità. “Tutto ricompreso anche nella Carta dei servizi adottata che è un documento finalizzato a migliorare il rapporto con i cittadini e consentire piena fruibilità dei servizi erogati e trasparenza di gestione”. E poi accenna ai due nuovi regolamenti adottati: “quello relativo alla Polizia urbana e all’adeguamento del trattamento dei dati ai GDPR in relazione alla videosorveglianza”. Iter questo in corso, in attesa  della successiva approvazione in Consiglio Comunale.

Doria: “Attenzione alla marginalità sociale”

La particolare attenzione è “riservata alle marginalità sociali, ancora più acuite dalla pandemia e dai periodi di lockdown, che hanno portato a svolgere maggiori attività di concerto con i Servizi Sociali.”

Stretta collaborazione con la Polizia Giudiziaria

Stesso discorso vale anche per la collaborazione con la Polizia Giudiziaria, laddove necessario. Integrazione tra servizi, lavoro di squadra: sono queste le potenzialità che fanno poi a livello operativo la differenza nell’amministrazione comunale targata Parcaroli, dove le relazioni e le persone restano al centro dell’attenzione.

Multe a parte, dove la Polizia è intransigente, per tutto il resto grande vicinanza verso la comunità e costante controllo del territorio come azione preventiva. Meglio allora rispettare sempre in modo categorico i segnali e i limiti consentiti!

Le News di Paola Pieroni