New York, teppista pro Biden sputa in faccia al poliziotto: “Fascista di me*da!”. Per lei finisce malissimo (Video)







Di Ilaria Paoletti – New York, 5 nov – Una manifestante anti-Trump è stata arrestata a New York dopo aver sputato in faccia a un ufficiale di polizia, mentre i manifestanti si radunavano nelle città di tutto il Paese per l’esito ancora incerto delle elezioni presidenziali. Devina Singh, 24 anni, è stata filmata mentre urlava “fanculo fascista” a un agente a Manhattan prima di sputargli in faccia, nonostante il rischio di infettarlo con il coronavirus.

Sbattuta a terra e arrestata

Nel video, si sente anche la signora, fan di Biden, gridare altri insulti meno chiari. Dopo aver sputato contro l’ufficiale, la signorina è stata gettata a terra molto rudemente dal poliziotto, ed è stata arrestata. Era insieme ad altre  50 persone, tutte arrestate, durante una notte di disordini a New York. La Singh, di Schwenksville, Pennsylvania, è stata accusata di ostruzione all’amministrazione governativa e molestie.

La reazione della polizia di New York

Il filmato del suo sputo contro l’agente, diventato virale su Twitter, è stato immediatamente condannato dal NYPD e dai sindacati di polizia. “Azioni come questa non saranno tollerate. Gli agitatori che commettono questi atti verranno arrestati”, ha twittato il NYPD accanto al video. Il sindacato degli investigatori del NYPD, la Detectives Endowment Association, ha aggiunto: “Questo comportamento spregevole non sarà tollerato! Questo dopo aver appiccato incendi e aver distrutto proprietà. Sappiamo che i newyorkesi rispettosi della legge non vogliono che i loro poliziotti vengano trattati in questo modo. Ora abbiamo bisogno che ogni funzionario eletto lo condanni pubblicamente”.

Ilaria Paoletti

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale


Segui le nostre rassegne su TELEGRAM e su TWITTER