New York, giudice della corte d’appello federale blocca l’obbligo di vaccino per il personale scolastico





– Un giudice d’appello federale ha bloccato, anche se temporaneamente, l’obbligo vaccinale per gli insegnanti di New York City  pochi giorni prima che entrasse in vigore. I lavoratori del più grande sistema scolastico della nazione avrebbero dovuto dare prova di essere vaccinati a partire da lunedì, ma venerdì sera, un giudice della 2a Corte d’Appello del circuito degli Stati Uniti ha concesso un’ingiunzione temporanea richiesta da un gruppo d’insegnanti e ha rinviato il caso a un gruppo di tre giudici su base accelerata.

La portavoce del Dipartimento della Pubblica Istruzione, Danielle Filson, ha affermato che i funzionari stanno cercando una rapida risoluzione e che il tribunale deciderà comunque mercoledì prossimo in via definitiva.


“Siamo fiduciosi che il nostro obbligo vaccinale continuerà a essere confermato una volta presentati tutti i fatti, perché questo è il livello di protezione che i nostri studenti e il nostro personale meritano”, ha affermato Filson in una e-mail.

Il New York Post ha riferito che il dipartimento ha inviato un’e-mail ai presidi sabato mattina dicendo che “dovrebbero continuare a prepararsi per la possibilità che il mandato del vaccino entri in vigore nel corso della settimana”.

Il sindaco Bill de Blasio ha annunciato ad agosto che circa 148.000 dipendenti della scuola avrebbero dovuto ricevere almeno una prima dose di vaccinazione contro il Covid-19 entro il 27 settembre. La politica copre gli insegnanti, insieme ad altri dipendenti, come custodi e addetti alla caffetteria.

È il primo obbligo vaccinale senza possibilità di test come alternativa per un ampio gruppo di lavoratori urbani nella città più popolosa della nazione. Però pare che la parola fine non sia stata ancora emessa, per lo meno per qualche giorno. Poi vedremo che ne dirà il giudice federale.

Leggi la notizia su Scenari Economici