Milano, gambiano armato di coltello aggredisce e tenta di stuprare una ventenne italiana: arrestato


Di Roberto Mariotti – Un immigrato ha molestato, minacciato e rapinato una donna incontrata casualmente per la strada a Milano. Poi ha fatto lo stesso con un’altra donna, stavolta senza molestarla. Si tratta di un uomo di 40 anni, del Gambia. Gli agenti l’hanno arrestato con le accuse di rapina aggravata e violenza sessuale.

Milano, l’immigrato aveva un coltello in mano

Un passante ha dato l’allarme. Al loro arrivo sul posto, gli agenti hanno visto l’immigrato che, con un coltello da cucina in mano, minacciava una donna. Lei era una cittadina dell’Ecuador, sua coetanea. I poliziotti hanno subito bloccato il rapinatore. E hanno così ricostruito che aveva appena derubato la vittima del cellulare e che la stava costringendo a dargli il portafogli coi contanti.

La ventunenne italiana avverte la Volante

Pochi attimi una ragazza ventunenne italiana ha avvicinato la Volante e ha denunciato di essere stata aggredita qualche minuto prima dall’immigrato. All’improvviso l’aveva palpeggiata con violenza nelle parti intime. Poi l’aveva minacciata con una bottiglia di vetro e scippata del telefono. A quel punto per il 40enne sono scattate le manette.

Continua a leggere su Il Secolo d’Italia


Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter