Milano, 16enne straniero accoltella il coetaneo italiano per 20 euro: polmone perforato, è in gravi condizioni





(Tgcom24) – Un ragazzo di 16 anni, che si era allontanato da una comunità per minorenni problematici, è stato posto in stato di fermo dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio per l’accoltellamento di un coetaneo.

Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di martedì in un giardino pubblico di Milano. Il giovane, di origine salvadoregna, è stato rintracciato grazie a una chat di gruppo sulla quale era in contatto con amici e ha ammesso le sue responsabilità. Il 16enne accoltellato è stato operato e si trova fuori pericolo.


La ricostruzione dei fatti

Il fermato, secondo la ricostruzione fatta in Questura, si era recato con un amico al parco Trapezio (zona Santa Giulia), intorno alle 16 di martedì, e aveva cominciato a minacciare due coetanei che si trovavano lì per giocare a calcio, chiedendo 20 euro per un fantomatico debito di droga.

In loro difesa era intervenuto il 16enne, poi accoltellato. Uno dei due fendenti ha perforato un polmone del giovanissimo che è stato ricoverato all’ospedale Policlinico di Milano in codice rosso. Il 16enne si trova ora in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita.

Leggi la notizia su Tgcom24