“Maria è madre e meticcia, ha reso meticcio Dio”. L’ultima eresia di Bergoglio fa gelare il sangue


Di Cristina Gauri – Roma, 13 dic – Ieri la sfacciataggine del Pontefice in materia di immigrazione e accoglienza ha raggiunto delle vette siderali. Non pago di distorcere la dottrina al fine di propugnare la solita narrazione multiculturalista, ieri ha deciso di attribuire lo status di “meticce” alla Madonna e all’ Immacolata concezione. “Si è meticciata per essere tutt’uno con l’umanità, Maria madre che riesce a fare questo meticciato con Dio, vero Dio e vero uomo” è stata la frase rilasciata durante la celebrazione della Madonna di Guadalupe, che è la patrona del continente sudamericano.

Parole in libertà

La Vergine Maria, “donna”, “madre” e da ora in poi “meticcia”. Questo, secondo Vatican News, è il virgolettato completo della spiegazione fornita dal Pontefice: “Ha voluto essere meticcia, si è mescolata ma non solo con Juan Diego, è diventata meticcia per essere madre di tutti, si è meticciata con l’umanità. Perché lo ha fatto? Perché lei ha ‘meticciato’ Dio e questo è il grande mistero: Maria madre meticcia, che ha fatto Dio, vero Dio e vero uomo, in suo Figlio Gesù”, decontestualizzando, di fatto, il significato di “meticcio” (Dal Garzanti: si dice di persona nata da genitori appartenenti a due gruppi umani diversi) adattandolo alla bell’e meglio per i propri scopi. L’importante è ripeterlo alla nausea, così da riprogrammare il cervello del maggior numero di fedeli possibili.

“Quando cerchiamo il ruolo della donna nella Chiesa possiamo seguire la strada della funzionalità ma quello ci porterebbe solo a metà strada. La donna nella Chiesa va oltre, con questo principio mariano che maternalizza la Chiesa e la trasforma nella Santa Madre Chiesa. Maria donna, Maria madre. Senza altro titolo essenziale”, ha poi concluso il Papa.  A margine delle “parole in libertà” di Bergoglio, è arrivato anche il commento dal cardinal Marc Oulett, prefetto della Congregazione per i vescovi: “Non tutti capiscono le sue decisioni (del Papa, ndr) ma il popolo di Dio è incoraggiato”. Noi le capiamo fin troppo bene.

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale 

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter