Marche,Fratelli d’Italia: si veste simbolicamente da sposi e lancia proposte concrete per il settore degli eventi nel dimenticatoio della politica.


Di Paola Pieroni- Nella location immersa nel parco secolare di Loro Piceno, in provincia di Macerata, nelle Marche, i parlamentari e inviati di Fratelli d’talia, insieme al candidato governatore Francesco Acquaroli, hanno simbolicamente indossato degli abiti da sposi, allestendo un matrimonio, con tanto di torta nuziale. A presentare l’originale iniziativa è stata Giorgia Meloni, in trasferta nelle Marche, per rilanciare uno dei settori maggiormente colpiti dall’emergenza Covid: quello degli eventi e dei matrimoni, insieme ai tanti professionisti che ruotano attorno, dalla wedding planner, al servizio catering, passando per i parrucchieri, estetiste, fino ai fotografi, tutti nel dimenticatoio della politica. Si stima che circa 80mila matrimoni siano saltati e le associazioni di categoria dicono che 45mila aziende che operano nel settore sono in crisi, per un volume d’affari di 14 miliardi.

Per questo Fratelli d’Italia lancia due proposte: “Chiediamo l’unificazione degli anni fiscali 2019-2020– fa sapere Giorgia Meloni-, che poi , questo punto, dovrebbe riguardare tute le aziende, considerando un unico anno fiscale, con tasse spostate a giugno 2021, perchè questo consente di compensare gli utili del 2019 con le perdite del 2020, e poter pagare in un tempo congruo. E  poi il tema degli aiuti a fondo perduto che vengono calcolati sul fatturato del mese di aprile ma per queste aziende, del settore dei matrimoni, che il grosso del lavoro si concentra di maggio e giugno, calcolare la perdita nel mese di aprile, significa non dare nemmeno un aiuto, quindi noi chiediamo che il contributo a fondo perduto venga calcolato sulla media annuale“.Due semplici proposte, molte incisive” per ridare speranza, sentimento che accompagna gli sposi il giorno del matrimonio”, come sottolinea la Meloni.

 

Paola Pieroni

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter